News

Forum Economia Circolare: le opportunità di crescita della Green Economy

09/06/2017

Si è tenuto a Bologna il primo Forum Nazionale sull’Economia Circolare dal titolo “Ambiente, economia e territori: fare rete al tempo dell’economia circolare”. Nel corso dell’evento sono emersi dati interessanti secondo cui l’economia circolare potrebbe determinare una crescita mondiale di 1.800 miliardi di euro da qui al 2030, ovvero il doppio della crescita prevista con il modello attuale. Grazie al cambiamento tecnologico si potrebbe registrare un aumento di reddito di 3.000 euro annui per nucleo familiare e una crescita del Pil tripla rispetto a quella prevista dal modello economico attuale.

 

Importantissimi in ottica di economia circolare, il riciclo e il riuso potrebbero ridurre il consumo di materie prime del 32% entro il 2030 e del 53% entro il 2050. Un quantitativo non indifferente se consideriamo che attualmente in Europa 6 tonnellate di materie prime, delle 16 pro-capite consumate annualmente, diventano scarti la cui metà finisce in discarica.

 

Il nuovo modello di green economy porterebbe anche nuove opportunità occupazionali: nell’Unione Europea i green jobs sono aumentati in 15 anni del 49% rispetto al 6% dell’economia tradizionale. Di pari passo il valore aggiunto lordo dell’economia ambientale nello stesso periodo è passato da 135 a 289 miliardi di euro, con un’incidenza sul Pil del 2,1% rispetto all’1,4% di 15 anni prima.

 

In Italia i lavori collegati al settore green potrebbero essere una grande opportunità, infatti il ministro dell’Ambiente Galletti ha annunciato che tra gli elementi di novità ci sarà anche un pacchetto fiscale green che preveda un taglio del cuneo fiscale per i green jobs.

 

Le parole del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, infine, chiariscono bene questo concetto “Le aziende che investiranno sull’economia circolare saranno più concorrenziali, più forti sul mercato perché risparmieranno risorse, useranno meno energia, produrranno meno rifiuti. L’ambiente non è soltanto un grande tema etico e morale: è anche un grande tema economico sul quale si giocherà la differenza competitiva nella quarta rivoluzione industriale”.

 

L’iniziativa è stata promossa dalla Città metropolitana di Bologna e da Edizioni Ambiente, in collaborazione con Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna e SprecoZero.net, con il patrocinio dell’Università di Bologna e del ministero dell’Ambiente.



<< Torna all'elenco

NEWSLETTER

Invia