News

CDC RAEE presenta il 9° Rapporto annuale dei RAEE

31/03/2017

Il Centro di Coordinamento RAEE ha presentato a Milano il nono Rapporto Annuale sul sistema di ritiro e trattamento dei RAEE (RAEE). I dati emersi ci dicono che nel 2016 in Italia, si è registrata una crescita della raccolta complessiva del 14%, con un aumento del 5,5% dei Centri di Conferimento a disposizione dei cittadini. La raccolta totale dei RAEE è stata pari a 283.075 tonnellate con un dato medio pro capite pari a 4,7 kg per abitante.

A livello regionale, la regione più virtuosa è la Valle d’Aosta con una raccolta pro-capite di 9,14 kg/ab, mentre il Trentino Alto Adige si distingue per diffusione dei Centri di Raccolta. Al Centro invece la più virtuosa è la Toscana e al Sud e Isole, il Molise.

Per quanto riguarda i raggruppamenti invece, quello con una crescita maggiore è R2 (Grandi Bianchi), con oltre 90mila tonnellate di RAEE raccolti mentre R3 (Tv e Monitor) diminuisce, in coerenza con il trend degli ultimi anni. Di seguito le percentuali della crescita: R1 (Freddo e Clima) 8,16%, R2 (Grandi bianchi) 31,09%, R4 (Piccoli elettrodomestici) 17,14% e R5 (Sorgenti luminose) 17,43%.


Questa crescita dimostra come l’Italia si stia sempre più spingendo verso il raggiungimento degli obiettivi di raccolta europei, per quanto riguarda la filiera ufficiale organizzata dai Sistemi Collettivi.


 “Il 2016 ci restituisce un quadro positivo: i numeri in crescita a livello di raccolta sono indice dell’intenso lavoro svolto da tutti i Sistemi Collettivi sul territorio italiano. Restano ancora ampi margini di miglioramento per arrivare agli obiettivi europei” - ha osservato Giancarlo Dezio, Presidente del Centro di Coordinamento RAEE. “L’impegno del Centro di Coordinamento è andato in due direzioni: sono stati erogati dai produttori oltre 14 milioni di euro per migliorare l’efficienza dei Centri di Raccolta e circa 1 milione 800mila euro per il potenziamento e il miglioramento dei Centri di conferimento. Dall’altra, l’accordo di programma sottoscritto nell’aprile scorso con le aziende che gestiscono gli impianti di trattamento dei RAEE va nella direzione di creare un network capace di garantire adeguati ed omogenei livelli di trattamento per garantire standard di eccellenza nel recupero di questi rifiuti. I nostri obiettivi sono non solamente permettere un corretto conferimento dei RAEE, ma anche assicurare che il loro trattamento possa dare benefici concreti all’ambiente”.

 

Per maggiori informazioni clicca qui



<< Torna all'elenco

NEWSLETTER

Invia