News

Economia circolare: l’Europarlamento approva il Pacchetto

22/03/2017

Con larga maggioranza l’Europarlamento ha approvato il Pacchetto sull'Economia Circolare che accetta la proposta della Commissione Europea del 2015, che proponeva target di riciclaggio al 2030 del 70% per i rifiuti solidi urbani ed all’80% per gli imballaggi.

 

Questo significa che almeno il 70% in peso dei rifiuti urbani dovrebbe essere riciclato o preparato per il riutilizzo. A questo obiettivo si affiancano quelli più specifici per tipologia di rifiuto e un abbattimento della percentuale di rifiuti in discarica, che dovrebbe scendere a un massimo del 5%.

 

Il "pacchetto economia circolare" comprende quattro proposte di modifica delle direttive sui rifiuti, a partire dalla direttiva 2008/98/Ce per arrivare a quelle specifiche su tipologia di rifiuto.

 

Il raggiungimento degli obiettivi potrebbe rappresentare non solo un grande vantaggio a livello ambientale ma un’opportunità importante per il settore industriale e lavorativo infatti, secondo la valutazione della stessa Commissione Europea, si potrebbero creare 580mila posti di lavoro nonché un risparmio annuale di 72 miliardi di euro per le imprese europee grazie all’uso più efficiente delle risorse e alla riduzione delle importazioni di materie prime.

 

In Italia si possono creare almeno 190mila nuovi posti di lavoro, al netto dei posti persi a causa del superamento dell’attuale sistema produttivo.



<< Torna all'elenco

NEWSLETTER

Invia