Scarty: ecco i piccoli vincitori

Con Remedia anche le pile esauste hanno partecipato al gioco educativo del territorio di Lucca

scarty-logocopy.jpg

Dopo il successo dello scorso anno, le buone pratiche ambientali sono tornate a scuola con la seconda edizione di Scarty: sono stati, infatti, 1.100 i bambini di 58 classi terze e quarte provenienti dai sette istituti primari del territorio di Lucca, i protagonisti del campionato di carte che educa alla differenziazione dei rifiuti attraverso il gioco.

 

Novità assolute di questa edizione è stata la raccolta delle pile esaurite, introdotta grazie alla partnership con Remedia, che svolge questa attività sul territorio comunale: gli istituti che hanno partecipato hanno raccolto complessivamente 1.236 kg di rifiuti di pile e la classe vincitrice ne ha raccolte ben 206 kg, un risultato raggiunto grazie all’intraprendenza degli alunni che, nella veste di ambasciatori di buone pratiche, hanno saputo coinvolgere famiglie, amici e vicinato in un percorso che punta alla diffusione della cultura del rispetto per l’ambiente. 

 

In generale il progetto Scarty, organizzato da Sistema Ambiente, ha coinvolto i più piccini in partite in classe e le famiglie da casa, con lo scopo di documentare con uno scatto fotografico le azioni degne di nota. L’attività svolta in famiglia si è arricchita, inoltre, di altre piccole azioni come la differenziazione dei rifiuti domestici e altre pratiche virtuose, fra cui l’esposizione dei bidoncini secondo l’eco calendario nonché il conferimento ai centri di raccolta di Sistema Ambiente dei materiali ingombranti (per la passata edizione si sono registrate ben 251 consegne).

 

Ciascuna attività, purché certificata attraverso gli scatti fotografici, ha consentito ai ragazzi di guadagnare punti utili per scalare posizioni nella classifica generale delle scuole partecipanti.

 

 Riparte-Scarty-INTERNA.JPG

 

Ecco i vincitori

 

“Crediamo che il gioco serva da palestra naturale per l’apprendimento delle regole del vivere comune - ha chiarito Emanuele Vietina presidente del consiglio di istituto- Scarty è nato per supportare un cambiamento radicale sul territorio: l’ingresso della gestione dei rifiuti nelle famiglie, per cui abbiamo pensato di portare a scuola per sei mesi un’attività che poi sfociasse in una pratica domestica quotidiana”.

ll premio Remedia per la miglior raccolta di pile esauste è stato vinto dalla 3°B di San Marco.

Alcuni articoli sul progetto Scarty

Il Tirreno ed. Lucca

La Gazzetta di Lucca.it

Lucca Online

Lucca in diretta

 

NEWSLETTER

Invia