Come funziona il sistema

Sistema di Gestione di Pile ed Accumulatori

 

La normativa prevede che il riciclo di pile e accumulatori avvenga attraverso un sistema di gestione  simile a quello attivato per i RAEE.
Questo sistema è entrato nella sua fase operativa nel 2011: Precedentemente alcuni sistemi collettivi, tra cui Remedia, hanno volontariamente avviato un progetto di raccolta gratuita per Centri di raccolta comunali, distributori e impianti di trattamento RAEE.
Per il buon funzionamento del sistema, la normativa (Decreto Legislativo 188/2008) coinvolge diversi attori: i Produttori in primo luogo, organizzati in Sistemi Collettivi, i Distributori, i Centri di Raccolta e ovviamente i cittadini.

 

Il ruolo dei Produttori di PA


Concetto di partenza della normativa è il principio della responsabilità del Produttore, ovvero, primo fra tutti, il compito di finanziare e organizzare un sistema di raccolta separata di pile e accumulatori, assicurando un servizio omogeneo su tutto il territorio nazionale.
Le aziende produttrici per poter contribuire allo sviluppo sostenibile del sistema anche nel nostro Paese, hanno istituito o fanno parte di un Sistema Collettivo come Consorzio Remedia che svolge per conto dei propri soci la raccolta ed il riciclo di questa tipologia di rifiuti.

 

Il ruolo dei Sistemi Collettivi


I Sistemi Collettivi sono in genere senza fini di lucro ed hanno il compito primario di gestire il ritiro, il trasporto, il trattamento ed il recupero dei rifiuti di pile e accumulatori, rispettando le disposizioni del Decreto Legislativo 188 del 2008 e le regole stabilite dal Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori, di cui devono far parte. In pratica ritirano i rifiuti presso i punti di raccolta (negozi, isole ecologiche comunali, utenti professionali specializzati) li trasportano in impianti specializzati che si occupano del recupero grazie al trattamento del rifiuto nella massima sicurezza e alla trasformazione in materie prime secondarie.

 

Gli altri attori del Sistema PA


I cittadini possono oggi raccogliere in modo differenziato questi rifiuti e permetterne il corretto riciclo consegnandoli presso le isole ecologiche del Comune o presso un punto vendita di pile che ne assicurerà il ritiro gratuito, senza obbligo di acquisto. Per quanto riguarda i rifiuti degli accumulatori per l'avviamento (batterie auto), gli elettrauto e le officine hanno l'obbligo di rivolgersi a un Sistema di Raccolta autorizzato per assicurare il loro ritiro.

La Distribuzione, nel caso in cui venda pile e accumulatori, deve assicurare gratuitamente al pubblico la presenza di idonei contenitori per il conferimento dei rifiuti di pile e accumulatori nel proprio punto vendita.

Gli Enti Pubblici si impegnano a creare Centri di Raccolta adeguati per la raccolta di Pile e Accumulatori a fine vita.

 

Le Istituzioni: 

Il Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori (www.cdcnpa.it) è l'istituzione prevista dal Decreto Legislativo 188/08 per "l'ottimizzazione delle attività di competenza dei sistemi di raccolta, a garanzia di comuni, omogenee ed uniformi condizioni operative". 

Il Registro Nazionale dei produttori, istituito presso il Ministero dell'Ambiente. I produttori di pile ed accumulatori potranno immettere sul mercato pile e accumulatori solo a seguito di iscrizione telematica a tale Registro dichiarando il sistema collettivo cui aderiscono o l'opzione di agire in modo autonomo.

Il Comitato di Vigilanza e Controllo, l'istituzione è già prevista dal Decreto Legislativo 151/05 sui RAEE, e la sua competenza di attività è stata estesa anche al settore delle pile ed accumulatori, ed è relativa alla gestione del Registro Nazionale, calcolo delle quote di mercato dei produttori/sistemi collettivi, vigilanza e monitoraggio di anomalie sull'applicazione normativa, elaborazione dei dati relativi agli obiettivi di recupero.

Il Comitato di indirizzo, supporta il Comitato di Vigilanza e Controllo, soprattutto in merito al monitoraggio dell'operatività, la funzionalità logistica e l'economicità del sistema di gestione.

 

Pile 2

ReMedia è partner di

Banner _quadrato

NEWSLETTER

Invia